Villa del Cigliano

 

La Villa del Cigliano si trova nel territorio del Chianti Classico ad un’altitudine di 275 m sul livello del mare, in prossimità di San Casciano in Val di Pesa, a circa 20 km da Firenze. Edificata nella seconda metà del ‘400 su preesistenti edifici medievali, fu acquistata, sul finire del ‘400, da Alessandro di Niccolò Antinori ed appartiene tuttora ai discendenti di Eleonora Antinori, recentemente scomparsa nel 2001. Nel cortile della Villa sono presenti due tondi in maiolica attribuiti a Giovanni Della Robbia, che rappresentano rispettivamente gli stemmi Antinori e Tornabuoni, per ricordare il matrimonio celebrato tra lo stesso Alessandro Antinori e Giovanna Tornabuoni nel 1513. La Villa, i cui ambienti conservano la loro struttura rinascimentale, ospita entro il muro di cinta un bellissimo giardino, le cui caratteristiche attuali risalgono alla seconda metà del ‘600, quando fu creata una grandissima vasca, in cui si riflettono sia la facciata barocca che l’imponente fontana del Nettuno decorata con sassi di fiume e conchiglie di mare ed ornata da grotteschi. La Villa e il giardino conservano immutati i caratteri dell’antica Toscana. Oggi l’obiettivo di Villa del Cigliano è quello di restare ancorati alla tradizione creando vini dal forte carattere territoriale ed identitario. 



I vigneti di Villa del Cigliano: zona di produzione e varietà impiantate


Villa del Cigliano possiede 60 ettari, di cui 25 coltivati a vigneto situati a 300 m di altitudine e i restanti per la produzione dell’olio. La produzione include: DOCG Chianti Classico (annata e riserva), DOC Vinsanto del Chianti Classico e Olio Extravergine di Oliva. In vigna si pratica l’agricoltura secondo il regime biologico con l’obiettivo di arrivare nell’arco di qualche anno alla certificazione. Villa del Cigliano è inoltre impegnata sul fronte della riduzione dell’impatto energetico e sull’utilizzo di energie rinnovabili. I vitigni coltivati sono: Sangiovese, a cui è dedicata la maggior parte della produzione, Colorino, Trebbiano e Malvasia. Queste uve danno vini dotati di finezza ed eleganza caratterizzati da una forte identità territoriale, autentica espressione di questa parte della denominazione del Chianti Classico caratterizzata da grandi potenzialità e ultimamente oggetto di sempre maggiore attenzione. In cantina si resta focalizzati sulla tradizione, utilizzando per l’invecchiamento la botte grande, anche se negli ultimi anni si sta cercando di valorizzare l’affinamento in vasche di cemento e, soprattutto per il Colorino, in anfora. Queste due pratiche stanno ottenendo risultati sorprendenti.



I vini di Villa del Cigliano


La gamma dei vini di Villa del Cigliano:


Cigliano Chianti Classico DOCG: vino rosso realizzato con 95% Sangiovese e 5% Colorino. E un vino che si distingue per la complessità e l’ampiezza nei suoi profumi dotato di una grande struttura ed equilibrio gusto-olfattivo con tannini setosi.


Cigliano Chianti Classico DOCG Riserva: vino rosso prodotto con uva Sangiovese in purezza, è dotato di una vasta gamma di profumi con presenza di sentori eterei e terziari dovuti all’invecchiamento. Al palato è caratterizzato da una grande persistenza, con un perfetto connubio tra morbidezze e durezze.


VinSanto del Chianti Classico DOCG: vino passito realizzato con un blend di Trebbiano e Malvasia dotato di un imponente colore giallo ambrato in cui dominano intensi profumi di miele, spezie, fiori e frutta. Al palato si presenta dolce, morbido caratterizzato da una notevole persistenza e alcolicità.




 


Villa del Cigliano

La Villa del Cigliano si trova nel territorio del Chianti Classico ad un’altitudine di 275 m sul livello del mare, in prossimità di San Casciano in Val di Pesa, a circa 20 km da Firenze. Edificata nella seconda metà del ‘400 su preesistenti edifici medievali, fu acquistata, sul finire del ‘400, da Alessandro di Niccolò Antinori ed appartiene tuttora ai discendenti di Eleonora Antinori, recentemente scomparsa nel 2001. Nel cortile della Villa sono presenti due tondi in maiolica attribuiti a Giovanni Della Robbia, che rappresentano rispettivamente gli stemmi Antinori e Tornabuoni, per ricordare il matrimonio celebrato tra lo stesso Alessandro Antinori e Giovanna Tornabuoni nel 1513. La Villa, i cui ambienti conservano la loro struttura rinascimentale, ospita entro il muro di cinta un bellissimo giardino, le cui caratteristiche attuali risalgono alla seconda metà del ‘600, quando fu creata una grandissima vasca, in cui si riflettono sia la facciata barocca che l’imponente fontana del Nettuno decorata con sassi di fiume e conchiglie di mare ed ornata da grotteschi. La Villa e il giardino conservano immutati i caratteri dell’antica Toscana. Oggi l’obiettivo di Villa del Cigliano è quello di restare ancorati alla tradizione creando vini dal forte carattere territoriale ed identitario. 



I vigneti di Villa del Cigliano: zona di produzione e varietà impiantate


Villa del Cigliano possiede 60 ettari, di cui 25 coltivati a vigneto situati a 300 m di altitudine e i restanti per la produzione dell’olio. La produzione include: DOCG Chianti Classico (annata e riserva), DOC Vinsanto del Chianti Classico e Olio Extravergine di Oliva. In vigna si pratica l’agricoltura secondo il regime biologico con l’obiettivo di arrivare nell’arco di qualche anno alla certificazione. Villa del Cigliano è inoltre impegnata sul fronte della riduzione dell’impatto energetico e sull’utilizzo di energie rinnovabili. I vitigni coltivati sono: Sangiovese, a cui è dedicata la maggior parte della produzione, Colorino, Trebbiano e Malvasia. Queste uve danno vini dotati di finezza ed eleganza caratterizzati da una forte identità territoriale, autentica espressione di questa parte della denominazione del Chianti Classico caratterizzata da grandi potenzialità e ultimamente oggetto di sempre maggiore attenzione. In cantina si resta focalizzati sulla tradizione, utilizzando per l’invecchiamento la botte grande, anche se negli ultimi anni si sta cercando di valorizzare l’affinamento in vasche di cemento e, soprattutto per il Colorino, in anfora. Queste due pratiche stanno ottenendo risultati sorprendenti.



I vini di Villa del Cigliano


La gamma dei vini di Villa del Cigliano:


Cigliano Chianti Classico DOCG: vino rosso realizzato con 95% Sangiovese e 5% Colorino. E un vino che si distingue per la complessità e l’ampiezza nei suoi profumi dotato di una grande struttura ed equilibrio gusto-olfattivo con tannini setosi.


Cigliano Chianti Classico DOCG Riserva: vino rosso prodotto con uva Sangiovese in purezza, è dotato di una vasta gamma di profumi con presenza di sentori eterei e terziari dovuti all’invecchiamento. Al palato è caratterizzato da una grande persistenza, con un perfetto connubio tra morbidezze e durezze.


VinSanto del Chianti Classico DOCG: vino passito realizzato con un blend di Trebbiano e Malvasia dotato di un imponente colore giallo ambrato in cui dominano intensi profumi di miele, spezie, fiori e frutta. Al palato si presenta dolce, morbido caratterizzato da una notevole persistenza e alcolicità.




 


rossi > Toscana
Villa del Cigliano

Chianti Classico Riserva DOCG 2015 - Villa...

  •  

€ 19.50
Acquista

Rimani aggiornato su nuovi prodotti e offerte: iscriviti alla nostra mailing list

Ho capito.

© Vinodalproduttore.it srl. Tutti i diritti riservati.