fbpx

Selva Capuzza

Anno di fondazione

1908

Regione

Lombardia

Ettari coltivati a vite

25
Precedente
Successivo

Selva Capuzza

Selva Capuzza è un’azienda ultra centenaria che si trova a pochi passi dallo splendido lago di Garda. Il suo antico nome deriva dai termini “Silvae”, zona di campagna così definita all’epoca romana, e da “Capuzza” in riferimento alla sua posizione elevata all’inizio delle colline dell’anfiteatro morenico del Garda. L’azienda si trova a sud del Lago di Garda e si colloca in una posizione collinare molto pregiata, all’interno dei confini delle tre principali zone DOC della sponda bresciana del Lago di Garda: Riviera del Garda Classico, San Martino della Battaglia e nel cuore del Lugana. La conduzione dei vigneti segue le normative per l’ecocompatibilità; infatti in tutta l’area vige il divieto di caccia per garantire la tranquillità degli ospiti e l’equilibrio della fauna. Grande attenzione viene inoltre dedicata all’impatto ambientale attraverso una combinazione di soluzioni orientate alla riduzione delle emissioni di Co2, l’abbandono assoluto di erbicidi fin dal 2010, riduzione dell’impronta idrica, utilizzo di energia da fonti rinnovabili e di materiali riciclati. L’azienda si trova nello stesso luogo in cui nel 1859 fu scenario della battaglia di San Martino e Solferino, una delle guerre di indipendenza italiane più cruenti mai avvenute con oltre 30.000 morti fra feriti e dispersi. Lo svizzero Henry Dunant rimase così scosso da quello scenario apocalittico che maturò l’idea che il soccorso medico dovesse essere un diritto garantito ad ogni militare senza distinzione di grado, religione e cultura. Nacque quindi l’idea della Croce Rossa. Selva Capuzza da sempre si impegna nella diffusione di questa storia e dedica il proprio Garda Classico Rosso a Henry Dunant, fondatore di una delle idee più rivoluzionarie della storia dell’uomo.  

I vigneti: zona di produzione e varietà impiantate

 

Selva Capuzza si trova sulle colline a sud del lago di Garda create dallo scioglimento del ghiacciaio che ha originato il lago. Il terreno è argilloso con grandi sassi che appartengono ai massicci montuosi delle dolomiti e si colloca ad una elevazione tra i 90 e i 120 metri sopra al livello del mare. La coltivazione e’ dedicata esclusivamente alle varieta’ autoctone e tipiche: Turbiana, Tuchì, Groppello, Marzemino, Barbera e Sangiovese.

   

I vini di Selva Capuzza

 

La gamma dei vini dell’azienda Selva Capuzza comprende:

 

5 vini bianchi: Lugana San Vigilio, Lugana Selva, Lugana Riserva Menasasso, tutti realizzati con uva Turbiana; San Martino della Battaglia Campo del Soglio e LumeBenaco Bresciano Passito IGT prodotti con uva Tuchì; 2 vini rosati: Riviera del Garda Classico Chiaretto San Donino e Riviera del Garda Classico Rosé spumante Hirundo Brut Metodo Martinotti prodotti con uve Groppello, Barbera, Sangiovese e Marzemino; 3 vini rossi: Garda Classico Groppello San Biagio realizzato con uva 100 % Groppello; Garda Classico Rosso Dunant e Garda Classico Rosso Superiore Madér entrambi prodotti con uve Groppello, Barbera, Sangiovese e Marzemino; 2 spumanti: Hirundo Brut Metodo Martinotti e Hirundo Lugana Brut Metodo Classico realizzati con uva Turbiana.